Clean Power

Pannelli Solari

Installazione di pannelli solari fotovoltaici ad alto rendimento, il meglio della produzione europea al vostro servizio. Preventivo gratuito e valutazione gratuita di rendimento.

Giochi solari

Un' incredibile gamma di giochi solari per tutti. Un regalo intelligente ed educativo alla portata di tutti. Il tutto ad impatto ambientale a zero emissioni, come tutta la nostra produzione

bici elettriche

Scopri i vantaggi della mobiltà a costo zero! Chiedi un preventivo, con la possibilità di fissare un appuntamento per una prova su strada.

 

Incentivi Regionali e Nazionali
Written by Administrator
Friday, 28 September 2012 17:00
PDF Print E-mail

INCENTIVI AUTO 2014 - per l'auto ecologica, anzi per tutti i veicoli (moto e ciclomotori compresi) a "basse emissioni complessive" che, per i privati rientrano in due fasce: fino a 50 grammi di anidride carbonica emessi ogni chilometro che beneficiano di un bonus di 5mila euro (equamente ripartito tra contributo governativo e concessionario) e vetture che non emettono più di 95 g/km di CO2 e vengono premiate con uno sconto di 4mila euro. I soldi stanziati dal Ministero dello sviluppo economico non sono molti: 31,3 milioni ai quali vanno sommati 32,1 milioni di fondi inutilizzati lo scorso anno per un totale di 63,2 milioni, ma va detto che metà di questi non sono destinati ai veicoli dei privati ma a quelli delle imprese. Non tratta di vetture "benefit" per flotte aziendali, ma di veicoli - con emissioni di CO2 non superiori a 120 g/km - destinati all'uso di terzi (car sharing, per esempio) o utilizzati "nell'esercizio di impresa", dietro obbligatoria rottamazione di un corrispondente veicolo con dieci anni di vita. Eventualità questa piuttosto remota . Per i privati non è prevista rottamazione.

07/04/2014 - ARGEA SARDEGNA HA PUBBLICATO LA GRADUATORIA UNICA REGIONALE DELLE DOMANDE AMMISSIBILI A FINANZIAMENTO DEL TERZO BANDO PER LA MISURA 121 "AMMODERNAMENTO DELLE AZIENDE AGRICOLE" DEL PSR 2007/2013.
- Sono, inoltre, disponibili gli elenchi delle domande non ammissibili.

Consulta i documenti

PROROGA DELLA SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE RELATIVE IL 3° BANDO DELLA MISURA 121 “AMMODERNAMENTO DELLE AZIENDE AGRICOLE” FINO AL 21 FEBBRAIO 2014.

L’intensità degli aiuti è fissata nella percentuale del 40% degli investimenti riconosciuti ammissibili per le aziende ricadenti in zone non svantaggiate e nella misura del 50% per quelle ricadenti in zone con svantaggi naturali, delimitate ai sensi della direttiva 75/268/CEE. Per i giovani agricoltori come definiti al successivo punto 9, le percentuali di aiuto di cui sopra possono raggiungere il 50% ed il 60%, rispettivamente. La restante parte, non coperta dal finanziamento pubblico, sarà a totale carico dei beneficiari.

Tra le tipologie degli investimenti ammissibili vi sono :
- investimenti per risparmi energetici ed investimenti per la produzione di energia da fonti rinnovabili , coerenti con i fabbisogni di intervento e le priorità stabilite per i settori produttivi.

Beneficiari e condizioni generali di ammissibilità :

Sono le imprese agricole, singole o associate (cooperative, consorzi
di cooperative, società agricole ex art. 2 del d.lgs. 99/2004) che abbiano i seguenti requisiti:

a) iscrizione nel registro delle imprese della C.C.I.A.A. (gli imprenditori agricoli singoli e le società
semplici devono risultare iscritti nelle sezioni speciali riservate alle imprese agricole);
b) età inferiore a 65 anni; per le persone giuridiche tale requisito deve essere posseduto: da almeno
un socio (o socio accomandatario) nel caso di società di persone o di società cooperative, da almeno
un amministratore nel caso di società di capitali;
c) dimensione economica aziendale pari ad almeno 12.000 euro di RLS (Reddito Lordo Standard).
d) avere la disponibilità giuridica dei terreni nei quali intende effettuare gli investimenti, per una durata
residua pari ad almeno 7 o 12 anni a seconda dell’investimento (beni mobili ovvero beni immobili), con
l’impegno di garantire la disponibilità per uguale periodo anche di tutte le altre superfici necessarie al
dimensionamento dell’intervento (con la possibilità a tale scopo di modificare nel tempo le particelle
aziendali);
e) rispetto delle vigenti norme comunitarie applicabili all'investimento interessato.
f) essere affidabile ai sensi dell’art. 24 comma 2 lett. (e) del Reg. (UE) n. 65/2011.

PUBBLICATO SUL SITO DELLA REGIONE SARDEGNA IL TERZO BANDO PER GLI AIUTI VOLTI ALL'AMMODERNAMENTO DELLE AZIENDE AGRICOLE (scadenza: 31/01/2014)

Il bando mette a disposizione 25 milioni di euro per investimenti volti all'ammodernamento delle strutture e all'introduzione di tecnologie innovative, da realizzare esclusivamente in Sardegna.

L’intensità degli aiuti è fissata nella percentuale del 40% degli investimenti riconosciuti ammissibili per le aziende ricadenti in zone non svantaggiate e nella misura del 50% per quelle ricadenti in zone con svantaggi naturali, delimitate ai sensi della direttiva 75/268/CEE. Per i giovani agricoltori come definiti al successivo punto 9, le percentuali di aiuto di cui sopra possono raggiungere il 50% ed il 60%, rispettivamente. La restante parte, non coperta dal finanziamento pubblico, sarà a totale carico dei beneficiari.

Tra le tipologie degli investimenti ammissibili vi sono :

  • investimenti per risparmi energetici ed investimenti per la produzione di energia da fontirinnovabili , coerenti con i fabbisogni di intervento e le priorità stabilite per i settori produttivi;

 

LEGGE DI STABILITA' 2014, ARRIVA LA PROROGA DEI BONUS FISCALI

Attraverso una modifica degli articoli 14 e 16, D.L. n. 63/2013, il disegno di legge di Stabilità per il 2014, dispone una proroga per tutto il 2014 delle aliquote “potenziate” relative alle agevolazioni fiscali per ristrutturazioni edilizie e risparmio energetico, provvedendo inoltre ad una rimodulazione delle stesse per il 2015. L’intervento normativo è finalizzato, da un lato, ad assicurare un ulteriore sostegno agli operatori economici del settore e dall’altro a rimuovere una delle principali cause ostative alla fruizione del beneficio da parte dei contribuenti, connessa ai ristretti margini temporali entro i quali programmare e procedere al saldo degli interventi.

PROVINCIA DI NUORO - CONTRIBUTI PER LA RIMOZIONE DELL’AMIANTO DA EDIFICI PRIVATI  (scadenza 15/11/2013)

Le problematiche per la salute pubblica relative alla presenza di amianto negli edifici privati e alla sua bonifica, è argomento di una serie di normative rilasciate dalla Regione Autonoma della Sardegna, la quale ha stanziato dei fondi per la rimozione di manufatti contenenti amianto, delegando le Province Sarde agli adempimenti amministrativi, e stabilendo nel contempo i requisiti per l'accesso ai contributi.

Il contributo concedibile è pari al 60% del totale delle spese sostenute, i cui costi unitari non possono essere superiori alla tabella stabilita dalla Regione. La tabella è riportata anche nel Bando n. 8.

per ulteriori informazioni: Bando n. 8

FONDO REGIONALE DI GARANZIA PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA RINNOVABILE NELLE AZIENDE AGRICOLE.

Destinatari: Piccole e medie imprese che operano nella produzione primaria di prodotti agricoli, condotte da imprenditori agricoli professionali (IAP), con sede in Sardegna, iscritte al registro delle imprese presso la Camera di commercio e regolarmente registrate all'Anagrafe delle aziende agricole.
Requisiti: Reddito aziendale annuo non inferiore a 12mila euro, calcolato sulla base della tabella dei redditi lordi standard per ettaro di superficie coltivata e per capo allevato.
Gli aiuti non saranno concessi alle imprese in difficoltà come definite dagli orientamenti comunitari per il salvataggio o la ristrutturazione dei imprese in difficoltà.

per ulteriori informazioni : link

CAGLIARI 02 AGOSTO 2013  - approvato l'elenco dei beneficiari del primo sportello del bando 2012 per la concessione di contributi alle persone fisiche e ai soggetti giuridici privati diversi dalle imprese per l'installazione di impianti fotovoltaici.
Sono, inoltre, disponibili gli elenchi delle domande escluse e delle domande non finanziate per insufficienza delle risorse disponibili.
Ricordiamo che il primo sportello riguarda le richieste di contributo presentate entro le ore 13 del 14 febbraio 2013 per impianti entrati in esercizio tra il 1° gennaio e l'8 novembre 2012.

Per ulteriori info : Bando RAS fotovoltaico 2012

ROMA 07 LUGLIO 2013 - È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 6 giugno 2013 il decreto legge 4 giugno 2013 con contiene le disposizioni urgenti per il recepimento della Direttiva 2010/31/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 maggio 2010, sulla prestazione energetica nell'edilizia per la definizione delle procedure d'infrazione avviate dalla Commissione europea, nonche' altre disposizioni in materia di coesione sociale.
Il decreto ha confermato le detrazioni fiscali per impianti fotovoltaici che non accedono alle tariffe incentivanti del Conto Energia e che rientrano nella categoria di «opere finalizzate al conseguimento di risparmi energetici». Il decreto ha esteso la detrazione fiscale del 50 per cento, che precedentemente era prevista solo per impianti installati dal 26 giugno 2012 al 30 Giugno 2013, fino alla fine dell’anno in corso. Tale detrazione sarà accessibile con un limite di spesa pari a 96mila euro. A partire dal 1° gennaio 2014, la detrazione sarà del 36 per cento e sarà applicata con un limite di spesa pari a 48mila euro. L’Agenzia delle Entrate ha specificato precedentemente che le detrazioni saranno garantite solo se l’installazione fotovoltaica è «direttamente al servizio dell’abitazione del contribuente, utilizzata, quindi, per fini domestici come ad esempio quelli di illuminazione o alimentazione di apparecchi elettrici».

Fonte: Photon

CAGLIARI 16 MAGGIO 2013 – Pubblicato Bando per la concessione di contributi a favore dei nuclei familiari per l'installazione nella prima casa di impianti di produzione di energia termica da fonti Rinnovabili e di sistemi ad alta efficienza. La domanda deve essere compilata on-line a partire dalle ore 9.00 del giorno 29.05.2013 e spedita tramite posta raccomandata a partire dalle ore 8.30 del giorno 10.06.2013 e fino alle ore 13.00 del giorno 26.09.2013. Per info (clicca)

ROMA, 11 MARZO 2013 - Il Gestore dei Servizi Energetici Spa (GSE) ha comunicato che la spesa complessiva die programmi Conto Energia per l’incentivazione del fotovoltaico ha raggiunto 6,6 miliardi di euro e che mancano, quindi, 100 milioni di euro al raggiungimento del tetto di 6,7 miliardi previsto dal quinto Conto Energia. Dopo il raggiungimento di tale tetto, gli incentivi per il fotovoltaico italiano saranno definitivamente eliminati. Il GSE ha ricordato che la cifra di 6,6 miliardi include anche la spesa per gli impianti dei registri di quarto e quinto Conto Energia non ancora in esercizio. Tali impianti, secondo un’elaborazione PHOTON dei dati del contatore fotovoltaico del GSE, al 6 marzo scorso, rappresentavano una potenza complessiva di 589,1 megawatt per una spesa complessiva di 59,2 milioni di euro. Alla fine di gennaio, il GSE aveva confermato a PHOTON che, ai fini della comunicazione che lo stesso Gestore invierà all'Autorita per l'Energia ELettrica e il Gas (AEEG) circa la data di raggiungimento di detta soglia, vale il totale della somma spesa e preventivata, ovvero includendo anche quegli impianti a registro che avranno tempo fino a settembre per connettersi alla rete, mantenendo il diritto agli incentivi. Resta da capire quando scatterà il «conto alla rovescia» fissato in trenta giorni dalla data comunicata dall'AEEG per la fine degli incentivi al fotovoltaico.

Fonte: Photon

CAGLIARI, 20 DICEMBRE 2012 - Modificate dall’Assessorato dell’Industria le modalità di assegnazione dei contributi a soggetti privati diversi dalle imprese per la realizzazione di impianti fotovoltaici destinati alla produzione di energia per il proprio fabbisogno e inoltre riaperti i termini per presentare domanda.
La nuova modalità terrà conto per l’assegnazione del contributo dell’ordine cronologico di spedizione della domanda tramite posta raccomandata. Ricordiamo che possono partecipare al bando le persone fisiche, i condomini e gli enti non commerciali che, al di fuori dell'esercizio di attività di impresa, utilizzano l'impianto fotovoltaico a fini privati, ossia per usi domestici, illuminazione, alimentazione di apparecchi elettrici .
L'aiuto consisterà in un contributo in conto capitale pari a 700 euro per kw installato e potrà essere richiesto, in particolare, per impianti fotovoltaici ubicati in Sardegna, di potenza nominale inclusa tra 1kw e 20kw, appartenenti al tipo “su edificio” e ad una delle seguenti tipologie: abitazione privata, condominio o edifici di organizzazioni non commerciali.

L'intervento sarà attuato con due procedure a sportello, distinte in base alla data di entrata in esercizio dell'impianto:
1) per gli impianti entrati in esercizio dal 1 gennaio 2012 all’ 8 novembre 2012, la domanda deve essere compilata on-line a partire dalle ore 9 del 22 gennaio 2013 e spedita tramite posta raccomandata a partire dalle ore 8.30 del 5 febbraio 2013 e fino alle 13 del 14 febbraio 2013.
2) per quelli entrati in esercizio dal 9 novembre 2012, la domanda deve essere compilata on-line a partire dalle ore 9 del 19 febbraio 2013 e spedita tramite posta raccomandata a partire dalle ore 8.30 del 26 febbraio 2013 e fino alle ore 13 del 20 giugno 2013.
La domanda validata on line nel periodo di apertura dello sportello, stampata e sottoscritta dal responsabile dell’impianto e completa della documentazione dovrà essere trasmessa, esclusivamente tramite posta raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo:

Regione Autonoma della Sardegna
Servizio energia
viale Trento, 69
09123 Cagliari

CAGLIARI, 5 DICEMBRE 2012 - Lo sportello informatico per accedere al bando regionale per gli incentivi agli impianti fotovoltaici privati non è ancora disponibile, in quanto sono in corso gli accertamenti necessari per valutare la possibilità di riaprire i termini del bando con la certezza di garantire la corretta e paritaria partecipazione degli utenti o, eventualmente, proporre una diversa modalità di accesso per l'assegnazione del contributo. Lo rende noto l'assessorato dell'industria. "Lo scorso 27 novembre - ricorda l'assessore, Alessandra Zedda, - si è reso necessario sospendere l'intera procedura. Nessun utente è riuscito a presentare la domanda perché il sito è stato preso d'assalto: al momento dell'apertura del bando le richieste di accesso sono state oltre 59.000, contro i circa 5.000 possibili impianti aventi i requisiti richiesti. Di tali anomalie - ha aggiunto l'esponente dell'esecutivo - abbiamo informato l'autorità giudiziaria competente, a cui spetta il compito di accertare la presenza di eventuali comportamenti fraudolenti". A breve - ha concluso Zedda - attraverso il nostro sito istituzionale e la stampa, informeremo gli utenti riguardo i termini e le nuove modalità che consentiranno agli utenti (in possesso dei requisiti) di partecipare al bando".

CAGLIARI, 27 NOVEMBRE 2012 - L'Assessorato dell'Industria comunica che è stato momentaneamente chiuso il sistema informatico per la presentazione delle domande di contributo per la realizzazione di impianti fotovoltaici destinati alla produzione di energia per il fabbisogno di soggetti privati diversi dalle imprese.
La chiusura è stata disposta a causa di problemi tecnici che non hanno consentito di presentare alcuna domanda: nei prossimi giorni l'Assessorato fornirà indicazioni sulla riapertura del sistema.
Ricordiamo che possono accedere ai contributi le persone fisiche, i condomini e gli enti non commerciali che, al di fuori dell'esercizio di attività di impresa, utilizzano l'impianto fotovoltaico a fini privati, ossia per usi domestici, illuminazione, alimentazione di apparecchi elettrici …
L'aiuto consisterà in un contributo in conto capitale pari a 700 euro per kw installato e potrà essere richiesto, in particolare, per impianti fotovoltaici ubicati in Sardegna, di potenza nominale inclusa tra 1kw e 20kw, appartenenti al tipo "su edificio" e ad una delle seguenti tipologie: abitazione privata, condominio o edifici di organizzazioni non commerciali.

CAGLIARI, 5 NOVEMBRE 2012 - L'Assessorato dell'Industria ha pubblicato il nuovo bando per la concessione di contributi a soggetti privati diversi dalle imprese per la realizzazione di impianti fotovoltaici destinati alla produzione di energia per il proprio fabbisogno.
Possono partecipare al bando le persone fisiche, i condomini e gli enti non commerciali che, al di fuori dell'esercizio di attività di impresa, utilizzano l'impianto fotovoltaico a fini privati, ossia per usi domestici, illuminazione, alimentazione di apparecchi elettrici …
L'aiuto consisterà in un contributo in conto capitale pari a 700 euro per kw installato e potrà essere richiesto, in particolare, per impianti fotovoltaici ubicati in Sardegna, di potenza nominale inclusa tra 1kw e 20kw, appartenenti al tipo “su edificio” e ad una delle seguenti tipologie: abitazione privata, condominio o edifici di organizzazioni non commerciali.
L'intervento sarà attuato con due procedure a sportello, distinte in base alla data di entrata in esercizio dell'impianto:
1) per quelli entrati in esercizio nel periodo tra il 1° gennaio e l’8 novembre 2012 lo sportello sarà aperto dalle ore 9 del prossimo 27 novembre alle ore 13 del 20 dicembre 2012;
2) per quelli che entreranno in esercizio dal 9 novembre 2012, lo sportello sarà aperto dalle ore 9 del 15 gennaio 2013 alle ore 13 del 20 giugno 2013.
Per il primo sportello sono disponibili 2 milioni e 900 mila euro, mentre per il secondo 7 milioni.

CAGLIARI, 16 OTTOBRE 2012 - La Giunta regionale, su proposta dell’assessore dell’Industria, Alessandra Zedda, ha approvato un’integrazione all’intervento, approvato con la delibera n. 38/19 del 18.09.2012, che mira a favorire lo sviluppo del settore delle energie rinnovabili, attraverso l’installazione di impianti fotovoltaici privati.
"Il nostro obiettivo – ha spiegato l’esponente dell’Esecutivo – è quello di conciliare l'esigenza di utilizzare tutte le risorse rimanenti dai bandi espletati negli anni passati, con quella di sostenere lo sviluppo delle fonti rinnovabili nel territorio. Si è deciso, pertanto, di differenziare le risorse destinate agli impianti già installati, da quelle destinate ai nuovi investimenti".
Una quota, 2,9 milioni di euro, è riservata agli impianti entrati in esercizio dal 1 gennaio 2012 e fino alla data di pubblicazione del bando, mentre le risorse rimanenti, pari a 7 milioni di euro, sono destinate a quelli che saranno realizzati dopo la pubblicazione del bando, attraverso due distinte procedure a sportello, i cui termini saranno specificati nel bando, di prossima pubblicazione sul sito istituzionale: www.regione.sardegna.it/bandofotovoltaico e fino ad esaurimento delle risorse disponibili per ciascuna procedura.

CAGLIARI, 28 SETTEMBRE 2012 -  Accordo tra BEI e Fondo Equiter Intesa Sanpaolo: 33 milioni di euro per investimenti nell'energia verde in Sardegna.Grazie al Fondo Jessica (Joint European Support for Sustainable Investment in City Areas - Supporto Europeo Congiunto per gli Investimenti Sostenibili nelle Aree Urbane), la Regione Sardegna intende indirizzare fondi verso uno sviluppo territoriale che si concretizzi attraverso procedure di partenariato pubblico-privato per investimenti nell’energia pulita. La Regione Sardegna, nella figura vice presidente della Regione e assessore della Programmazione Giorgio La Spisa, ha presenziato ieri alla firma dell’Accordo Operativo tra BEI (Banca Europea degli Investimenti) e Fondo Equiter di Banca Intesa Sanpaolo per la gestione del Progetto Jessica. L’Accordo prevede che la BEl erogherà al fondo Equiter di Banca Intesa San Paolo un finanziamento condizionato a lungo termine per un importo pari a 33.110.000 euro per realizzare progetti legati all’iniziativa “Smart City – Comuni in Classe A” e progetti integrati di sviluppo urbano sostenibile coerenti con la strategia delineata dall’Asse III del POR FESR 2007/2013. Si metteranno a disposizione di questa iniziativa anche i maggiori istituti di credito sardicon le loro diverse filiali diffuse nell’isola, al fine di rendersi disponibili al sostegno finanziario dei progetti bancabili.

ROMA,23 SETTEMBRE 2012 - Auto elettriche: in arrivo incentivi fino a 5mila euro. Incentivi auto elettriche, ci siamo quasi, gli incentivi partiranno dal 2013 però. I tanto aspettati incentivi annunciati per il 2012 e poi spariti in materia di mobilità elettrica arriveranno all'inizio del 2013. Il decreto sviluppo approvato solo qualche giorno fa contente anche gli incentivi per le auto elettriche sta già facendo parlare molto di sé, per ottenere l'incentivo bisognerà rottamare la propria autovettura mentre le auto che usufruiranno dell'incentivo sono le auto elettriche, ibride, Gpl, auto a metano, biometano, a biocombustibili e auto ad idrogeno. Cosa prevede il decreto sviluppo in materia di incentivi auto elettriche o ibride? Lo stanziamento previsto è di 420 milioni di euro, con un bonus di 5.000 euro per chi acquisterà un auto elettrica o ibrida che emetta meno di 50 g/km di Co2, oltre al piano infrastrutturale per la ricarica con tariffe agevolate; gli incentivi partiranno nel 2013 e dureranno fino al 2015.

CAGLIARI, 19 SETTEMBRE 2012 - La Giunta Regionale, su proposta dell'assessore dell’Industria, Alessandra Zedda, ha approvato le Direttive di attuazione per la concessione di contributi per l’installazione di impianti fotovoltaici da parte di soggetti privati. "Con questo provvedimento - ha affermato l’esponente dell'Esecutivo - vogliamo sostenere e favorire lo sviluppo delle energie rinnovabili, utilizzando un sistema che consenta di spendere tutte le risorse disponibili, pari a 9,9 milioni di euro, e ridurre i tempi di attesa per l’istruttoria e l’erogazione dei contributi". L’intervento si attua attraverso una procedura a sportello. Saranno finanziati gli impianti entrati in esercizio dal 1 gennaio 2012 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili. La data di apertura e chiusura per la presentazione delle domande sarà resa nota nel bando di prossima pubblicazione, reperibile sul sito istituzionale all'indirizzo:  www.regione.sardegna.it/bandofotovoltaico.

Last Updated on Thursday, 08 May 2014 15:16